Specialisti in medicina riabilitativa. Prenota la tua visita 392 8009225

Migliorare la qualità di vita è possibile. Noi ti insegnamo a farlo!

Fibromialgia: nuove frontiere 2019

La sindrome fibromialgica è una sindrome reumatologica caratterizzata da dolore cronico muscolo scheletrico, diffuso e migrante con iperagesia-allodinia e soglie del dolore alterate nei confronti di … [Read More...]

Cefalea cervicogenica

La cefalea cervicogenica è un mal di testa cronico spesso ciclico, riconducibile a sofferenze muscolari od articolari che colpiscono le strutture riflesse, ancorate e prodotte da C0 a C3.  La cefalea … [Read More...]

Tumori ossei benigni

I tumori ossei benigni possono essere indolore, a volte scoperti perchè possono portare ad una frattura patologica (a causa dell'indebolimento dell'osso che li contiene), o per incidentaloma, ossia … [Read More...]

Cisti aneurismatica giovanile (tumore benigno) – risolta –

Ringrazio la dottoressa Salvi per essere stata l’unica persona che è riuscita in poco tempo a capire che mi figlio aveva un tumore benigno all’anca.   Tutto è partito un anno fa, dopo una partita di calcio, mio figlio ha iniziato a zoppicare. Inizialmente si pensava fosse una storta perchè durante la partita era caduto, poi nell’arco di qualche giorno era passato. Però il nostro pediatra aveva fatto fare un rx alla caviglia per tranquillità che era negativa. Dopo quindi giorni al mare vedevo che zoppicava, pensavamo che si fosse preso con alcuni suoi amici e siamo tornati a casa. La condizione è peggiorata all’inizio della scuola, Micael aveva ricominciato a zoppicare di nuovo. Siamo tornati dalla pediatra che gli ha fatto rifare la lastra al piede e aveva una distorsione così ci ha mandato da un fisioterapista per alcune terapie FKT. Dopo 3 mesi Micael non solo non migliorava ma stava peggio, chiamato la pediatra ci consigliava di cambiare fisioterapista e mio fratello mi ha consigliato di andare dalla dottoressa Salvi, che aveva in cura la sua ragazza che stava bene. La dottoressa mi anticipa che è laureanda di medicina di riabilitazione, che può visitarlo, ma che in caso di necessità riabilitativa specifica lo farà trattare da un suo collega. Vado un pò scocciata (mi fratello da chi mi manda??) e visita Micael. Lo fa camminare, gli fa fare le scale, lo fa saltare e poi si concentra sull’anca destra. Io insisto che ha un problema alla caviglia e lei continua visita all’anca. Dopo un ora mi fa sedere e mi spiega tutto. Scrive al pediatra di fare una rx all’anca statica e dinamica perchè sospetta una componente patologia acetabolare e mi dice che la distrazione dei legamenti della caviglia, sono conseguenti alla postura di Micael durante il cammino che ha chiamato zoppia di fuga, avendo i bambini una lassità legamentosa si è distratta, ma non era la causa. Le chiedo cosa è e mi dice che la condizione va indagata ma di stare tranquilla. La pediatra legge e fa fare subito a Micael una RX ed esce che mio figlio ha una cisti aneurismatica sovra acetabolare. Mandato di urgenza in ospedale lo operano e la levano. Mio figlio aveva un tumore benigno al femore e nessuno lo ha sospettato!!! Nè la pediatra nè il fisioterapista. La Dottoressa Salvi è andata oltre e aveva visto che il problema era l’anca e non la caviglia. Ora Micael sta bene, ho preferito fargli fare riabilitazione con la dottoressa perchè è stata l’unica che ha guardato da un altra parte e poco mi importa se non è ancora laureata, sono le capacità che contano e mi devo anche scusare con lei, perchè mi sono accorta che anche noi grandi ci facciamo condizionare dai nomi o titoli quando si dovrebbe guardare anche noi da una altra parte. Grazie mille!!!!! Sarah ❤

Commenti

Commento

Micael Mugnaimi Bergamo 25 Luglio 2019

<< Prec.
Succ. >>