Che cosa è l’Iperidrosi

Il sudore è un meccanismo naturale utile a down regolare la temperatura corporea, eliminando le tossine. Normalmente la sudorazione aumenta in risposta a temperature ambientali elevate, sforzi fisici e situazioni di stress, ma può essere alterata da turbe ormonali, alcuni farmaci e patologie. Quando vi è una sudorazione eccessiva rispetto alla normale risposta fisiologica si parla di iperidrosi anche in assenza di stimoli come calore, stress o sforzi. Chi soffre di iperidrosi ha una sudorazione tanto intensa da causare disagio fisico e psicologico influendo sulla qualità della vita.

Che cosa è la Bromidrosi

Il sudore, dato dalle secrezioni delle ghiandole sudoripare apocrine generalmente non è maleodorante perché è quasi al 100% costituito d acqua e lipidi, sterili e inodori. Il cattivo odore ascellare, detto anche bromidrosi, è causato quindi da un processo di fermentazione causata dai batteri sulla superficie cutanea quando i batteri degradano la cheratina che è stata ammorbidita dal sudore. Esistono alcune condizioni, patologiche e non, che possono aumentarne la produzione. Ad esempio:
  • alimentazione: cibi speziati, cipolla e aglio, alcool, caffè
  • obesità
  • diabete mellito
  • brucellosi
  • insufficienza renale e/o epatica
  • infezioni fungine o batteriche
  • farmaci, (penicillina, antidepressivi etc)
  • alcuni tessuti sintetici
  • cambiamenti ormonali (adolescenza, menopausa)

Funzionano i deodoranti?

I deodoranti mascherano gli odori, mentre gli antitraspiranti riducono la produzione di sudore. Se siamo difronte ad un iperidrosi o alla bromidrosi, risultano essere insufficienti ed è meglio agire sulle cause.

Trattamento dell’iperidrosi e della bromidrosi con il botulino

La tossina botulinica (Botox) risulta essere molto efficace nel trattamento dell iperidrosi e conseguentemente della bromidrosi. La tossina botulinica paralizza i segnali nervosi che stimola la produzione da parte delle ghiandole sudoripare  interrompendo la produzione di sudore ascellare. Il trattamento con tossina botulinica prevede una serie di piccole iniezioni somministrate direttamente nell’area interessata. La procedura è rapida e viene eseguita in un ambulatorio medico. I risultati sono apprezzabili entro una settimana dal trattamento e possono durare fino a 6 mesi. Il trattamento è ripetibile.

Controindicazioni

Il trattamento è ben tollerato e non ha alcune controindicazioni fatto salvo per persone allergiche alle uova.

Mantenimento a casa

Per meglio gestire la bromidrosi, può essere necessario lavarsi per alcuni giorni con un sapone antisettico (es, germisdin, bioderm plus, etc), eventualmente in combinazione con l’uso di creme antibatteriche contenenti clindamicina (es. maskrym, duoclin) o eritromicina o clotrimazolo (es. antimicotico same). E’ possibile migliorare la carica batterica mediante impacchi di bicarbonato con qualche goccia di limone.